Torna indietro
  • HOME
  • Parlamento
  • Ultimi post del Gruppo al Parlamento Europeo

Gli ultimi post Facebook del Gruppo al Parlamento Europeo



Una vicenda drammatica, che poteva finire nel peggiore dei modi, se non fosse stato per il coraggio e la determinazione della protagonista. Purtroppo non tutte le storie di questo genere sono a lieto fine, anzi: sono ancora troppe le violenze senza denunce e senza colpevoli che vengono perpetrate ogni giorno contro le donne nel nome dell’islam più oscurantista e fanatico, anche nella nostra civile Europa.

Isabella Tovaglieri


Minori, Stefania Zambelli: emendamenti #Lega per fare luce su casi come Bibbiano


#Erdogan perseguita i giornalisti, l’Ue non chiuda gli occhi. L’appello di Marco Campomenosi


Una DONNA delle Istituzioni al QUIRINALE. Un onore proporla.


Lega chiede a Ue riconoscimento, tutela e promozione dell’agroalimentare italiano.

Marco Dreosto


Giornata della Memoria, Marco Zanni: “Tenere alta la guardia, antisemitismo non è stato ancora sconfitto. Ricordare serve”


Annalisa Tardino relatrice in Parlamento per action plan trasporti su rotaia: “Onorata per l’incarico, occasione per collegare l’Europa intera”


Caro bollette in Campania, Valentino Grant: “Rischiamo aumenti fino al 77% nel 2022”


BOLLETTE, #LEGA: SERVE STUDIO DI IMPATTO TRANSIZIONE ENERGETICA SU SETTORE #PESCA, UE CHIARISCA

Bruxelles, 26 gen - “Abbiamo sottoposto alla Commissione europea un quesito chiaro e puntuale: intende eseguire uno studio di impatto specifico per il settore della pesca che, partendo dal rincaro dei prezzi dell’energia a cui stiamo già assistendo, valuti le prevedibili ripercussioni della refusione della direttiva sulla tassazione dei prodotti energetici e dell'elettricità (ETD)? La transizione energetica, promossa da Green Deal e Fit for 55, che impatto potrebbe avere sui nostri pescatori e sulle nostre imprese? È una domanda semplice, eppure dalla Commissione non è arrivato alcun chiarimento. Nella sua risposta, Bruxelles si limita a ribadire quello che sappiamo, ossia a elencare le tipologie di carburanti a cui si continueranno ad applicare le aliquote minime ridotte, come i biocarburanti. E rimanda qualsiasi analisi alla relazione economica annuale sulle flotte dell'Ue. Nulla aggiunge sullo studio di impatto, in particolare per la piccola pesca, che è invece fondamentale per prepararsi al meglio a una svolta epocale come quella di Fit for 55. Qui in gioco c’è il futuro di un comparto che dà lavoro a migliaia di famiglie. Servono misure specifiche per preparare la transizione da elaborare ex ante, non ex post. Ecco perché continueremo a chiedere alla Commissione uno studio di impatto”.

Così in una nota Rosanna Conte, europarlamentare della Lega, coordinatrice ID in commissione Pesca, prima firmataria dell’interrogazione condivisa dagli europarlamentari Lega in commissione Pesca, Massimo Casanova, Valentino Grant, Annalisa Tardino.


Marco Campomenosi, Marco Zanni e Antonio Maria Rinaldi dialogano con il prof. Luca Gandullia sulla riforma del Patto di Stabilità.


⛔Turchia sempre più lontana dall'Occidente!
La repressione del dissenso e l'intimidazione delle voci critiche continua: la giornalista d'opposizione Sedaf Kabas è stata arrestata perché pare abbia criticato il presidente Erdogan in televisione usando un antico proverbio.

Marco Campomenosi


🔴 Le norme green saranno un colpo per agricoltori e consumatori!

Silvia Sardone


UE: RINALDI (LEGA), 'OUTPUT GAP VA SUPERATO' =

Bruxelles, 25 gen. (Adnkronos) - 'Tra le priorità del pacchetto del semestre europeo deve esserci il non tenere conto dell'output gap, un indice che dovrebbe valutare il differenziale della capacità produttiva tra l'economia reale e il suo potenziale, ma che ha dimostrato di essere parametro oggettivamente non quantificabile, con proiezioni sistematicamente rivelatesi non attendibili e suscitando contestazioni'.

Lo ha sottolineato Antonio Maria Rinaldi,
europarlamentare della Lega, nel suo intervento davanti alla commissione Econ per l'audizione di Valdis Dombrovskis, Paolo Gentiloni e Nicolas Schmidt.

“E' dimostrato -ha aggiunto- che il potenziale di crescita, così come viene rilevato dalla Commissione, incorpora livelli crescenti di disoccupazione e deboli investimenti, vincolando i Paesi a politiche fiscali restrittive che a loro volta causano bassa crescita e perciò
controproducenti ad abbattere il rapporto debito pubblico/Pil. Lo stesso Ocse calcola l'output gap con un metodo diverso. Il metodo
utilizzato dall'Ue ha come ulteriore effetto negativo di determinare la preclusione nel perseguire politiche anticicliche e di sviluppo che deteriorano la stessa stabilità finanziaria creando i presupposti per crisi sistemiche'.

(Tog/Adnkronos)
ISSN 2465 - 1222
25-GEN-22 18:37


Lavoro, Stefania Zambelli: “Ok unanime a nostra revisione direttiva sostanze cancerogene”


Le misure restrittive approvate dal Consiglio AGRIFISH di dicembre continuano a preoccupare le nostre marinerie, in particolare il settore dello strascico del Mediterraneo. I dati dimostrano che gli stock sono in recupero e recenti studi hanno provato il buono stato dei fondali laddove la pesca a strascico viene gestita in modo efficace e sostenibile.

Rosanna Conte